Chi non ha tempo, non aspetti tempo per prenderselo!

Chi non ha tempo, non aspetti tempo per prenderselo!

Curioso di questi tempi rileggere il buon vecchio Seneca e il fatto che, già in tempi non sospetti, avesse identificato uno degli “sprechi” umani più frequenti: il nostro tempo.
Forse perché non siamo in grado di quantificarne davvero il valore e ne abbiamo percezione solo dopo che è trascorso?

Qui il tema non è il “time management” e/o agende super organizzate. Con i tempi che corrono nessuno, ma proprio nessuno, potrebbe sopravvivere senza capacità organizzative minime: non un professionista, non un impiegato o un imprenditore, madri, padri con prole o senza, single, studenti. Se non fossimo oggi “manager organizzati di noi stessi” non potremmo sopravvivere o per lo meno sarebbe molto difficile.
Ma quante energie è necessario investirci?

Più “tempo per me” è uno dei bisogni e/o desideri che più frequentemente emerge parlando con colleghi, amici, parenti … persino con quasi sconosciuti.
Che il “più tempo” si traduca poi in … poter pensare strategicamente per l’azienda, formarsi, andare al parco con figli e/o nipoti, leggere un libro, fotografare, scrivere, disegnare, prendersi cura del proprio corpo – insomma coltivare la propria passione -incontrare amici, … a ognuno il suo!
L’idea di poter supportare in “modalità smart” un’organizzazione, una persona, un professionista nel liberare il proprio tempo è stato “inspiring” per questa nuova avventura permettendoci allo stesso tempo di liberare il nostro “di tempo”. Uno scambio interessante che ci piacerebbe davvero tutti potessero almeno provare.